A Che Età Iniziano a Parlare i Bambini?

0

Quando un bambino dice le sue prime parole, questo è uno dei momenti più importanti delle vita di un genitore.

A volte la mamma ed il papà sentono parole, che però sono ancora solo semplici suoni gutturali, mentre in altre occasioni si preoccupano perché gli sembra che il bambino ritardi questo importante momento.

Quando cominciano a parlare i bambini? C’è un’età giusta per dire la prima parola?

Offerta
Parlare un gioco a due. Guida pratica per genitori di bambini con...
  • Jan Pepper, Elaine Weitzman
  • Editore: Alpes Italia
  • Copertina flessibile: 176 pagine
Offerta
Come parlare perché i bambini ti ascoltino & come ascoltare perché...
  • Adele Faber, Elaine Mazlish
  • Editore: Mondadori
  • Copertina flessibile: 307 pagine

A Che Età Iniziano a Parlare i Bambini?

Ogni bambino ha il suo tempo e lo sviluppo linguistico avviene seguendo diversi step, più o meno lunghi.

Generalmente le prime parole vengono dette introno ai 6-7 mesi, nel periodo definito lallazione, che si caratterizza per l’utilizzo ripetuto di sillabe.

E’ un periodo molto intenso per il bambino, che inizia a scoprire in maniera divertente le sue capacità.

Le sillabe iniziano a sembrare delle parole, ma ancora non hanno un vero e proprio significato, e vengono utilizzate dal bambino per manifestare stati d’animo, esprimere necessità o richiedere attenzione.

Le prime parole con un senso generalmente si hanno tra i 9 ed i 12 mesi.

In questo periodo finalmente si può udire la parola mamma, papà o altri nomi di cose o persone, che vengono frequentemente utilizzate in sua presenza.

Si può avere l’idea che in questo periodo il bambino riesca anche a formulare frasi, ma sono generalmente unioni parole che vengono pronunciate sul riflesso delle tonalità e dei discorsi, che il bambino ascolta dai genitori.

Dopo il primo anni, grazie allo sviluppo delle capacità cognitive e comunicative, il suo linguaggio inizia ad arricchirsi.

Fino ai 18 mesi non saranno ancora discorsi articolati, ma si assiste alle prime frasi elementari di senso compiuto.

Alcuni bambini sono più precoci di altri, ma non ci si deve preoccupare se il bambino ritarda questo aspetto. Talvolta sono timidezza o altri fattori esterni che possono lievemente ritardare l’uso di un linguaggio complesso.

Come Insegnare a Parlare a un Bambino

E’ un sistema d’apprendimento che avviene attraverso l’imitazione. Il bambino ascolta e ripete ciò che viene detto attorno a lui.

Se si utilizzano frasi o parole sbagliate, il bimbo le apprenderà e le ripeterà, quindi è meglio utilizzare con lui un linguaggio semplice, ma corretto.

A volte il bambino ad esempio riproduce suoni che attribuisce a determinate azioni.

In questo caso è compito dei genitori tradurre questi suoni in parole.

Ci sono diverse azioni che favoriscono il corretto apprendimento del linguaggio.

Leggergli favole e racconti per bambini, come interagire il più possibile nella quotidianità, sono di certo i due metodi più efficaci per aiutarlo a parlare. Al contempo il gioco e l’interazione sulle sue richieste che lo stimolano a rispondere, sono due altre due attività, che di certo lo faciliteranno nella comunicazione.

Offerta
Fisher-Price FXJ70 Little People See 'N Say Fattoria Parlante...
  • Scegli una pagina e tira la leva per far girare la...
  • Fai la conoscenza di 8 mestieri diversi che...
  • Scopri 8 emozioni differenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.