Strumenti per il monitoraggio dell’ovulazione

0

Il primo mese in cui hai cercato una gravidanza non pensavi neanche che esistessero degli strumenti per il monitoraggio dell’ovulazione, non è vero?

Pensavi che non li avresti mai usati e che la gravidanza sarebbe giunta da sè.

Ma conoscere tutti gli strumenti per il monitoraggio dell’ovulazione non significa che tu debba usarli per cercare una gravidanza.

Potresti semplicemente studiare il tuo corpo e la tua ovulazione a prescindere dalla ricerca della gravidanza.

Se stai cercando un bambino, invece, conoscerli ed utilizzarli ti serve per restare incinta prima possibilie.

Non devi diventare schiava di te stessa.

La gravidanza è qualcosa di fisiologico, a cui puoi certamente dare un forte aiuto per trovarla più velocemente.

Il bambino che non arriva, però, non deve diventare causa di un tuo malessere psicologico.

Fai tutti i tentativi che credi.

Sii libera di studiare ed adottare tutti i metodi che reputi più validi.

Se ritieni di consultare uno specialista, fallo. Ti dirà in ogni caso di aspettare almeno dodici mesi di tentativi prima di provare strade medicalmente assistite.

Ma prima di ogni cosa vai alla scoperta della tua ovulazione.

Conoscere i ritmi del tuo corpo ti sarà di aiuto anche quando cercherai di evitare una seconda gravidanza.

E allora pronti a scoprire tutti gli strumenti per il monitoraggio dell’ovulazione.

Ovulazione e giorni fertili

L’ovulazione è quel momento del ciclo mestruale in cui l’ovaio rilascia un ovulo pronto per essere fecondato.

Per giorni fertili o periodo fertile si intendono quelle 24-48 ore che seguono l’ovulazione in cui puoi restare incinta.

Anche se tra un ciclo mestruale e l’altro trascorrono 28 giorni circa, la finestra del periodo fertile resta sempre la stessa, anche se il ciclo si allunga o si accorcia.

Se non hai dimestichezza con questi concetti, nell’articolo Ovulazione, Ciclo Mestruale e calcolo dei giorni più fertili, trovi spiegato tutto in modo approfondito.

Ogni cambiamento del tuo corpo ti invia un segnale, sta a te non ignorarlo.

Strumenti per il monitoraggio dell’ovulazione

Per alcuni segnali non ti serve alcuno strumento per altri si.

Muco Cervicale

Monitorare i cambiamenti del  muco cervicale è un ottimo metodo per calcolare l’ovulazione.

 Il muco si modifica nei giorni precedenti l’ovulazione diventando sempre più fluido ed elastico.

La sua consistenza diventa elastica ed abbondante nei giorni fertili a ridosso dell’ovulazione, per poi tornare denso e poco abbondante negli altri giorni del ciclo mestruale.

Per capire se sei nella tuo periodo fertile o meno, prendi un pò di questa secrezione tra il pollice e l’indice.

Se si forma un filamento che non si rompe sei a ridosso dei giorni più fertili, altrimenti aspetta ancora qualche giorno.

Questa prova va fatta ogni giorno.

Questo metodo ti dice che sei nei giorni a ridosso dell’ovulazione.

Non è detto che il giorno in cui il muco è più fluido, abbondante ed elastico sia quello dell’ovulazione.

L’ovulazione potrebbe iniziare da lì a tre giorni.

Usa anche gli stick per avere una risposta più affidabile.

In ogni caso, annota  la differenza di consistenza trovata sulla tua agenda, o nell’Applicazione che vedremo dopo i risultati ottenuti.

Monitor Persona e Stick Ovulazione

Gli stick per l’ovulazione sono degli strumenti per il calcolo dell’ovulazione semplici da usare, ma un pò più complessi da interpretare.

In commercio ne esistono di vari tipi, a portata di tutte le tasche.

Monitor Persona

Il monitor Persona è un computer digitale tascabile.

Nasce come sistema di contraccezione senza effetti collaterali, ma nulla vieta di utilizzarlo al contrario per la ricerca di una gravidanza.

Funziona attraverso la lettura di appositi stick della stessa casa, nei quali rivela la concentrazione dell’ormone LH in funzione dei giorni del mese.

Nelle mattine dei giorni più fertili, più altri giorni a discrezione computer, suona una sveglia in cui chiede di fare la misurazione.

Basterà aprire un nuovo stick e lasciarlo pochi secondi sotto il flusso dell’urina.

Questo stick va poi inserito nell’apposito alloggiamento alla base del dispositivo.

In funzione della lettura ormonale dello stick, il display si colorerà di rosso nei giorni fertili e di verde in quelli non fertili.

Pro:

  1. Affidabile al 94%
  2. Nei giorni a rischio di gravidanza, il periodo fertile, ti appare il simbolo di un uovo, segno dell’ovulazione appena avvenuta.
  3. E’ il computer a ricordarti di fare le misurazioni e tiene in memoria, mese dopo mese i risultati. In questo modo puoi sempre conoscere l’andamento della tua

Contro

  1. Se hai un ciclo non compreso tra i 23 e i 35 giorni la risposta dello strumento perde affidabilità. La risposta è affidabile su cicli il più regolare possibile.
  2. Nei primi due mesi di utilizzo richiede ogni due giorni una misurazione. La richiesta è fatta in modo che lo strumento possa conoscere per bene l’andamento ormonale del tuo corpo. Questo si traduce in uno spreco di stick, che hanno un costo abbastanza impegantivo.
  3. Costo del primo acquisto. Nella confezione del monitor non sono presenti gli stick che devono necessariamente essere acquistati a parte.
Offerta
Persona Test Sticks per 4 Cicli Mensili
  • Persona è un metodo contraccettivo che agisce in...
  • Persona rileva le variazioni dei due principali...
  • Se utilizzato come unico metodo contraccettivo e...
Clearblue 20 Test di Ovulazione e 4 Test di Gravidanza – 24 Test (da...
  • 20 test di ovulazione e 4 test di gravidanza da...
  • Può aumentare le tue probabilità di rimanere...
  • Monitora i 2 ormoni chiave della fertilità;...

Stick Ovulazione

Esistono diverse tipologie di stick per l’ovulazione, ma il funzionamento di base è sempre lo stesso.

Questo strumento per il monitoraggio dell’ovulazione è molto simile a quello del test di gravidanza.

La differenza sta nel tipo di ormone ricercato, gli stick di ovulazione ricercano l’LH, la cui concentrazione è massima nei giorni fertili.

I tipi di stick che puoi usare sono quelli Clearblue con annesso computerino, oppure gli stick canadesi per l’ovulazione.

Hanno due prezzi completamente differenti ma lo sono anche come struttura e resistenza. Analizziamo le differenze.

Stick Canadesi

Sono strumenti per il monitoraggio dell’ovulazione attraverso le urine.

La prima urina della mattina è la migliore per fare la misurazione, questo perchè la concentrazione degli ormoni è maggiore.

Gli stick canadesi non vanno messi sotto il flusso dell’urina.

Raccogli una piccola quantità di urina in un barattolo, e immergi per qualche secondo lo stick.

Mettilo in posizione orizzontale e vedrai in breve tempo una linea muoversi verso l’impugnatura colorata.

Dopo 10 minuti fai la lettura.

Compariranno una o due linee.

Una, quella del test di controllo deve apparire sempre, perchè indica che la misurazione è stata eseguita correttamente.

Se compare anche la seconda linea, significa che lo stick ha rilevato la presenza dell’ormone.

La concentrazione di LH, come abbiamo detto, cresce fino ad essere massima nei giorni dell’ovulazione.

Lo stick riesce a rilevare solo la concentrazione massima dell’ormone quindi nel momento dell’ovulazione.

Conservando gli stick ogni giorno ti troverai davanti una situazione come questa:

stick ovulazione canadesi
Stick ovulazione canadesi

In questo caso, sono positivi soltanto due stick, eseguiti lo stesso giorno.

La seconda linea, quella di sinistra è quella che rivela la presenza dell’ormone, quella di destra è quella di controllo.

 

Pro:

  1. Basso costo
  2. Semplici da utilizzare

Contro:

  1. istruzioni in Inglese

Segnala solo il momento dell’ovulazione, in un solo giorno. Dimenticando un solo giorno potresti non riuscire mai a azzeccare il giorno giusto.

La lettura non è semplice perchè bisogna farla nell’insieme e non come singolo stick.

Stick Ovulazione Clearblue

Allo stesso modo degli stick canadesi possono essere utilizzati gli stick ovulazione della Clearblue con l’uso di un apposito Monitor all’interno della confezione.

Anche questo strumento per il monitoraggio dell’ovulazione va usato con la prima urina urina del mattino.

Lo stick, come quello persona va posto sotto il flusso delle urine e poi all’interno del computerino.

Se appare una faccina sorridente vuol dire che il monitor ha rilevato la presenza dell’ormone, altrimenti significa che quello non è un giorno fertile.

Esistono due tipi di Monitor ClearBlue per il monitoraggio dell’ovulazione.

Uno indica i due giorni fertili, l’altro, più sensibile ne indica quattro.

Non significa che cambia il periodo fertile, ma che il secondo è più sensibile nel rilevare la concentrazione dell’ormone.

Pro:

  1. La lettura non va incontro a errori: la faccina compare o meno.

Contro:

  1. una confezione contiene computerino e 10 stick, e non esistono stick ClearBlue da acquistarsi separatamente.
Trucchetti da future mamme online

Leggendo online ho scoperto che nel monitor clearblu possono esser usati gli stick Persona.

La casa che li produce è la stessa.

L’unica differenza, oltre al colore del tappo è che vanno inseriti al contrario rispetto allo stick con il tappo rosa.

Le future mamme online, alcune già mamme, confermano che il monitor ha funzionato correttamente.

In alternativa puoi sempre provare a fare una lettura direttamente dallo stick senza l’uso del computerino.

Rispetto ai test canadesi, può essere messo sotto il flusso delle urine, senza la spesa e la ricerca di un barattolino pulito ogni giorno.

La lettura è più immediata perchè nel confronto dei giorni appare più semplice da interpretare.

Termometro Temperatura Basale

La temperatura basale (Tb) è la temperatura del nostro corpo in condizioni di assenza di attività fisica, cioè al risveglio.

Che relazione c’è con l’ovulazione?

Tra gli ormoni implicati nel momento dell’ovulazione c’è il progesterone (vedi Ovulazione, Ciclo mestruale e calcolo dei giorni più fertili) che determina un innalzamento della temperatura basale di 0,5 – 1 °C a partire dal giorno dell’ovulazione.

Dotandoti di opportuni termometri, e segnando su un grafico questa temperatura puoi stabilire in che fase del ciclo mestruale ti trovi.

Non c’è bisogno che prendi la carta millimetrata.

Esistono numerose Applicazioni Mobile che creano il grafico per te. Basta semplicemente inserire nell’applicazione il valore rilevato con il termometro al mattino. Più avanti vedremo le migliori applicazioni per mobile.

Essendo un innalzamento della Tb così esiguo è importante che il termometro sia molto sensibile ed affidabile.

La temperatura basale deve essere misurata:

  • al mattino, subito al risveglio dopo un periodo di sonno continuativo di almeno tre ore.
  • sempre alla stessa ora del mattino, con uno scarto di massimo mezz’ora. Se dovessi prenderla ad un orario diversi potresti avere un valore non affidabile. In quel caso segnala di un altro colore sul grafico o metti una nota al valore della App.
  • Per via orale, rettale o vaginale.

Riguardo a quest’ultimo punto, è fuori dubbio che la via più comoda sia quella orale, ma bisogna fare delle precisazione per riuscire ad ottenere un valore attendibile.

  1. Il riposo notturno non deve essere stato fatto a bocca aperta, quindi se hai l’abitudine di dormire così, o un raffreddore, non puoi considerare attendibile il dato del termometro;
  2. La misurazione deve essere eseguita a bocca chiusa. Scegli un termometro con una sonda molto piccola;
  3. Bere al risveglio prima della misurazione può alterare il risultato.

Mettendo insieme il valori della temperatura basale dei primi 25 giorni dopo il ciclo dovresti avere un grafico con un andamento simile a questo:

La linea rossa è in corrispondenza dell’ovulazione, momento in cui la temperatura basale, si innalza (nel grafico) da 36,4 a 36,8 .

La Tb resterà più elevata fino al giorno precedente alle mestruazioni, o in caso di gravidanza.

In questo specifico caso, l’ovulazione è avvenuta al 28 esimo giorno, un caso raro, ma non isolato.

Normalmente ci si aspetterebbe un’ovulazione al 14esimo giorno.

Questo spiega perchè risulta così importante l’uso di strumenti per il monitoraggio dell’ovulazione.

Se questa donna avesse concentrato le sue probabilità di restare incinta al 14 esimo giorno non sarebbe mai riuscita nel suo intento.

Dal momento che il calo di temperatura avviene solo in caso di mestruazione, da questo strumento del monitoraggio dell’ovulazione puoi anche iniziare a sospettare di essere rimasta incinta prima di fare il test.

Ovviamente solo se nel mese in corso hai preso la temperatura ogni giorno, e non vagliando un singolo valore.

App Mobile

Tra le app dedicate al mondo della gravidanza, eccone alcune specifiche sul monitoraggio dell’ovulazione che ti saranno molto utili:

Ladytimer

Alla prima istallazione ti chiede se vuoi restare incinta o semplicemente conoscere il tuo ciclo mestruale.

Ti permette di inserire tutti i dati ottenuti anche con gli strumenti per il monitoraggio dell’ovulazione, come la temperatura basale, l’aspetto del muco cervicale, il risultato del test di ovulazione.

in più puoi anche segnare se hai avuto o meno rapporti sessuali.

Molto completa.

Ovia Fertility

E’ un’applicazione per adesso disponibile sono in inglese, ma molto completa.

E’ improntata maggiormente al periodo fertile. In base ai dati inseriti ti rstituisce un punteggio di fertilità (fertility score).

Maggiore sarà questo punteggio, maggiori sono le probabilità di restare incinta in quei giorni.

La mia ovulazione

Il corrispettivo di Lady Timer, ma per Iphone. Permette di monitorare e segnare la temperatura basale, il muco cervicale ed indica in modo chiaro i giorni fertili in cui aumentare le possibilità di restare incinta.

Ti è stato utile il nostro articolo?

Segui la nostra pagina facebook e il nostro canale YouTube per non perdere le ultime novità su concepimento e gravidanza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.